Oggi mi sento inspirata dalla Rosa, dicono che sia l'anno di questo elegante fiore senza tempo. In particolare vi parlerò del Profumo A' LA ROSE DI Maison Francis KurkdjanÀ la rose è un impegno d'amore, una dichiarazione appassionata, che Maison Francis Kurkdjian fa scaturire dall'essenza di una femminilità sublime, dal potere del suo fascino. Un'ode alla donna, meravigliosa fonte d'ispirazione, creatura terrena e angelicata, nella cui magia perdersi e ritrovarsi. Due magnifiche protagoniste sul palcoscenico di questa grazia femminea, la radiosa bellezza della rosa Centifolia di Grasse (duecentocinquanta esemplari, espressa in assoluta) che si offre in un dolce lucore di fiori dai riflessi mielati teneri e sensuali e la rosa Damascena di Bulgaria, (centocinquanta esemplari, espressa in olio essenziale) esaltante nei suoi drappeggi morbidi e invitanti, tra sentori di pera e litchi. Un bouquet che splende, si dona sincero, generosamente persistente, in un'armonia di rintocchi tonali freschi, vibranti, perfetti, tra accordi esperidati, elegante gioiosa sensualità dei fiori, volute aromatiche di preziosi legni. Alla Rosa. In suo onore. Nobile, gentile, leggiadra, sensuale. Un dono alla delicatezza di uno viso che arrossisce, ad uno sguardo innocente, velato di tenerezza. A una femminilità trasparente, composta, elegante nel suo incedere. Un'emozione che arriva, inconsapevolmente, da un passato carico di visioni limpide. Una presenza eterea, trasformata nei contorni, vivida nella sua luminosa percezione olfattiva. E' quella sensazione palpabile che si aggrappa alla grazia di una poesia di Guido Gozzano, le Golose, dove fragranze e delizie si mescolano a passioni e desideri, succhiano l'anima amorevolmente e restituiscono una dolcezza languida, seducente, confortante nel ricordo che non si stempera. Io trovo che sia una Favolosa Rosa, elegante, frizzante, giovane e senza tempo!