Babylon di Penhaligon's Recensione di Antonietta

Vi Parlerò di una fragranza che mi ha lasciato stupita, elegante e raffinata, Lei è: Babylon di Penhaligon’s  si basa sugli accordi di sandalo e cedro che contornano il bouquet rendendolo dolce e vellutato. Le onde speziate enfatizzano un’espressività contrastante del jus e creano dei passaggi elaborati da una nota all’altra. La presenza di vaniglia trasforma Babylon in un viaggio olfattivo nel paese delle meraviglie unico e speciale. Non rivoluzionario, questo speziato orientale sembra i legni levigati delle composizioni di Duchaufour che hanno lasciato un'impressione indelebile nel mondo della profumeria di alto livello. Domina l'olio di cipriolo (noto anche come nagarmotha nell'Asia sud orientale). Un Profumo delizioso e persistente e si sente come un'aura fiduciosa che sale dalla pelle. Possiede quella qualità seducente, in particolare quel calore fumoso, invitandoti ad avvicinarti per riempire meglio il tuo organo olfattivo ricettivo con la bontà che evapora. Il bel colore simile al whisky del liquido è più scuro di quanto mostrato nelle immagini e si abbina magnificamente al profumo; è come se fossi portata a bere un sorso di un ricco liquore e ad inebriarti, leggendo un sigillo cilindrico orientale raffigurante il dio signore Marduc. Mi Piace tanto sia come fragranza per l’autunno che per l’estate, perché seppur con tocchi di Vaniglia, la nota di “Latte” la rende comunque sofisticata e non stucchevole. Lo stile è quello inglese un po' aristocratico alla Penhaligon’s. È un Profumo adatto ad una Donna sofisticata che ama lasciare la scia, ma con delicatezza! Ovviamente è banale specificare che può essere indossato anche sull’ uomo con la stessa eleganza.  

Babylon di Penhaligon's Recensione di Antonietta